Viaggio nel Brunei: il sultanato del petrolio, ma non solo

Il mio viaggio nel Brunei punta ad esplorare un luogo poco conosciuto ma davvero magico. Questa volta ho deciso di spostarmi dall’Italia e dall’Europa perché voglio recarmi nel sud-est asiatico. So che il piccolo sultanato ha molto da offrirmi quindi non vedo l’ora di partire.

Viaggio nel Brunei: un piccolo paese molto bello e caratteristico

Temo che questa volta il viaggio nel Brunei sarà differente rispetto agli altri perché ho deciso di non portare con me le mie due cagnoline quindi le lascerò per tre giorni, non credo di rimanere di più, con i miei genitori con i quali si trovano molto bene. Vi chiederete: perché non ti porti i cani? Sostanzialmente ho preso questa decisione perché ci vogliono varie ore di aereo per arrivare, il Brunei si trova in Indonesia, e sinceramente non sono molto tranquillo a portare con me i due cani. Il problema di questo mezzo di trasporto sta nella stiva, purtroppo i cani devono essere messi nei trasportini e lasciati nella stiva, che se viene depressurizzata è letale. Certamente mi mancheranno, mi sono divertito moltissimo nel mio viaggio in Umbria ma alla fine credo che sia la scelta migliore per entrambi. Anche se con un poco di mestizia mi appresto ad arrivare in un luogo davvero magico che mi porterà ad una serie di interessanti scoperte. Quindi procediamo con il mio libro arancione e vediamo costa metterò nel mio zaino:

  • il gps proprio uguale a quello che ho portato in Umbria perché comunque conto di fare escursioni nelle foreste;
  • repellente insetti spray per cercare di ovviare al problema degli insetti che possono essere abbastanza pericolosi;
  • abiti di lino perché non è assolutamente possibile viste le temperature ad indossare abiti molto leggeri che coprano ma non soffochino. Ne ho acquistati un bel numero tanto li userò anche in Italia visto che le temperature estive sono oltremodo alte;
  • fotocamera ma differente dalla precedente, ho deciso di cambiare e prenderne una con una resistenza maggiore agli urti, in modo da poter sceglierla in base alle necessità;
  • ho deciso di effettuare dei piccoli documentari quindi ho messo il mio completo del documentarista: action cam, tablet e memorie;
  • non poteva mancare un buon libro in modo da divertirmi a leggere;
  • l’iPod Touch è una cosa in più ma la musica è sempre una bella cosa quindi ci sta.

Cosa si trova nel mio zaino?

Sicuramente uno zaino differente rispetto a quello per il viaggio in Umbria perché ogni avventura è differente e le necessità creano il bagaglio che ognuno si porta con sé.

Avvertenze per il viaggio nel Brunei

Il Brunei è un piccolo stato molto bello ma ha adottato un regime islamico abbastanza integralista cosa che potrebbe scontrarsi con quelle che sono le nostre abitudini. Diventa necessario quindi seguire alcune regole e rispettare le leggi e le usanze del posto per non aver alcun problema. In primo luogo è severamente vietato dileggiare la figura del sovrano e le immagini religiose del paese. Inoltre è meglio non  bere alcolici ed in determinate festività nonché nel Ramadan è bene non fumare fuori dalla propria abitazione. Dal 2019 il governo del sultanato ha imposto la Sharia come legge di stato quindi è consigliabile studiare i punti principali della legge in modo da non rischiare di avere un qualsiasi tipo di problema con le autorità locali. Tutte le informazioni complete io le ho trovate, tutti dovrebbero fare in questo modo quando si esce dalla cara e vecchia Europa, sul sito della Farnesina viaggiaresicuri dove comunque ho trovato moltissime informazioni utili non solo sulle leggi ma anche sulle usanze locali.

viaggio nel Brunei

A parte tutto una volta arrivato all’interno del centro cittadino non puoi non rimanere affascinato dalle bellissime viste che offrono a tutti coloro che decidono di acquistare la

Comincia il mio viaggio nel Brunei

Dopo attese estenuanti ed un volo aereo davvero molto lungo finalmente arrivo nel piccolo stato asiatico e mi accorgo che sono di fronte ad un mondo completamente differente rispetto a come siamo abituati all’Italia e all’Europa ma si viaggia anche per esplorare luoghi completamente alieni alla nostra realtà. Come faccio di solito non fotograferò gli interni delle strutture religiose per il rispetto per coloro che sono devoti.

Tempio Teng Yun

Viaggio nel Brunei

Costruito dalla minoranza cinese che nel 1920 era abbastanza nutrita, il tempio Teng Yun è una struttura religiosa che sebbene non particolarmente grande ma è molto bello sia all’interno sia all’esterno. La struttura è a pagoda, molto classica per questi luoghi ma l’interno è davvero interessante. Tutte le stanze sono rivestite da piastrelle e legno estremamente decorati. Nella parte centrale c’è un colonnato che porta ad un bellissimo altare.

Moschea Sultan Omar Ali Saifuddin

Questa è una tra le più importanti moschee del mondo davvero molto bella non solo per la sua posizione ma anche per i vari elementi che vanno a rendere  l’edificio unico. Finita di costruire intorno al 1958 fu dedicata al ventottesimo sultano del Brunei. Vista da lontano sembra quasi galleggiare nell’acqua della laguna che lo circonda come ad essere incastonata. Il grande fascino è dato non solo dalla grande cupola coperta da un foglio di oro che va a riflettere

 

la luce del sole creando un bellissimo effetto luminoso. Questa moschea è dotata di varie vetrate colorate con marmi italiani, granito di Shangai, tappeti dall’Arabia Saudita ed i lampadari britannici. Alla fine si può parlare di un vero e proprio riassunto del

Le spiagge del Brunei

viaggio nel Brunei
Sebbene non conosciuto come altre località della stessa area, ho potuto notare come il Brunei ha anche delle spiagge eccezionali dalla sabbia finissima dalle acque calde e rilassanti, un ottimo modo per passare delle ore davanti ad una bibita rinfrescante. Non bevo alcolici ma sicuramente, nel rispetto della cultura locale avrei rinunciato
viaggio nel Bruneia bere delle sostanze alcooliche. Comunque il mio secondo giorno praticamente l’ho passato così in modo da non perdermi nemmeno un momento di questi tre giorni fantastici.
viaggio nel Brunei
L’unica cosa che ha rotto un poco la poesia sono state le piattaforme petrolifere, non sono vicine alla costa ma comunque non sono poi così belle da guardare.
Viaggio nel Brunei

Com’è stato il mio viaggio nel Brunei?

Nonostante sia un mondo completamente differente dall’Europa posso dire che questa è stata una bella esperienza e la rifarei. Se posso permettermi la sconsiglio a chi non vuole seguire le regole che sono proprie di questo piccolo regno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *